Il 27 marzo 2020 l’Inps ha pubblicato sul proprio sito la data a partire dalla quale sarà possibile presentare le domande per usufruire dei contributi previsti dal DL 17 marzo 2020 n. 18, “Cura Italia”.

Lavoratori Autonomi iscritti alla Gestione Separata Inps, Artigiani e Commercianti, potranno presentare le domande sul sito dell’Inps a partire dal giorno 1 aprile 2020.

L’Inps ha assicurato che non si tratterà di un click day, e saranno valutate tutte le domanda presentate. Il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, ha chiesto all’ente nazione di previdenza di erogare il contributo ai richiedenti, possibilmente entro due settimane dalla richiesta.

Per poter presentare richiesta, il Contribuente dovrà accedere al portale Inps utilizzando le seguenti credenziali:

  • PIN dispositivo rilasciato dall’Inps;
  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di Identità Elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

In via del tutto eccezionale, l’Inps permetterà l’accesso alle procedure per effettuare le domande con solo la prima parte del PIN, ricevuto via SMS o e-mail, dopo averlo richiesto tramite portale o Contact Center.

Una volta ricevute (via SMS o e-mail) le prime otto cifre del PIN, il cittadino le può immediatamente utilizzare in fase di autenticazione per la compilazione e l’invio della domanda on line per le seguenti prestazioni:

  • indennità professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa;
  • indennità lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’AGO;
  • indennità lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali;
  • indennità lavoratori del settore agricolo;
  • indennità lavoratori dello spettacolo;
  • bonus per i servizi di baby-sitting.

Sarà comunque necessario convertire il proprio Pin in Pin Dispositivo. L’Inps sta mettendo a punto una procedura che permetterà il riconoscimento a distanza, gestita dal Contact Center, che consentirà ai cittadini di ottenere, in un unico processo da remoto, un nuovo Pin con funzioni dispositive senza attendere gli ulteriori 8 caratteri del Pin che ordinariamente venivano spediti tramite il servizio postale.

Di seguito le modalità operative per la richiesta del sussidio:

  1. Accedere al sito dell’Inps all’indirizzo www.inps.it
  1. Nella barra di ricerca scrivere “prestazioni a sostegno del reddito”
  1. Fare click su “Domande per Prestazioni a sostegno del reddito”
  1. Digitare il proprio Codice Fiscale e il Pin
  1. Seleziona “Procedi per l’accesso ai servizi on line”
  1. Fare click su “Indennità Covid-19”
  1. Clicca “Invio domanda” per procedere alla compilazione

Al momento la procedura termina qui, si è in attesa di ulteriori informazioni da parte dell’Inps e vi aggiorneremo appena queste informazioni saranno rese disponibili.

Cordialmente

Studio Sprovera & Papini

Questo elemento è stato inserito in INPS. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: